Rischio di liquidità

La tabella di seguito mostra l’ammontare delle riserve lorde del lavoro diretto del segmento vita suddivise per intervalli di durata contrattuale residua. Per i contratti privi di scadenza (rendite vitalizie e contratti a vita intera) la durata residua è stata calcolata considerando una data attesa di conclusione del contratto, coerente con le ipotesi utilizzate per la valutazione dell’embedded value. Va osservato inoltre come le classi con durata da 11 a 20 e oltre a 20 anni mostrerebbero una sostanziale stabilità escludendo dal 2011 il gruppo Migdal, le cui riserve erano particolarmente concentrate nelle classi di durata suddette.

Riserve tecniche e passività finanziarie del segmento vita: durata contrattuale residua
  Importo diretto lordo
(€ mln) 31.12.2012 31.12.2011
fino ad 1 anno 27.089 23.407
da 1 a 5 anni 77.276 73.790
da 6 a 10 anni 66.573 67.611
da 11 a 20 anni 74.593 78.617
oltre a 20 anni 54.4124 59.709
Totale 299.944 303.135

Si segnala che la riserva per somme da pagare (non inclusa in tabella), che al 31 dicembre 2012 è pari a € 4.822 milioni (€ 4.487 milioni nel 2011), per sua natura ha una durata residua minore di un anno.