R-S

Rapporto riserve su premi (rami danni): riserve tecniche nette / premi netti sottoscritti.
 
Regola proporzionale: nelle assicurazioni contro i danni, regola tipica delle assicurazioni di cose. Essa si applica nei casi di sottoassicurazione, ossia quando il valore delle cose assicurate risulta, al momento del sinistro, superiore a quello dichiarato in polizza : in questi casi, l’indennizzo spettante all’assicurato non corrisponde all’intero ammontare del danno, ma viene ridotto in proporzione al rapporto tra valore assicurato e valore della cosa al momento del sinistro.

Retail: segmento di clientela che comprende principalmente i privati, i professionisti, gli esercenti e gli artigiani.
 
Riassicurazione: flusso di quote di rischio che vengono cedute da una compagnia ad uno o più assicuratori, allo scopo di ripartire il rischio.
 
Rischi property: comprendono i rischi: incendio, rischi tecnologici, furti, infedeltà, interruzione d’esercizio, grandine,  ecc...
 
Rischio: probabilità che si verifichi un evento futuro e incerto in grado di provocare conseguenze dannose (nelle assicurazioni contro i danni) o attinente alla vita umana (nelle assicurazioni sulla vita). Il rischio è l’elemento fondamentale del contratto di assicurazione: è al suo verificarsi che si ricollega l’impegno dell’assicuratore di corrispondere la propria prestazione.
 
Risk Management (gestione del rischio): applicazione sistematica di politiche di gestione, procedure e pratiche atte a identificare, analizzare e monitorare il rischio.
 
Rivalsa: diritto che, nell’assicurazione obbligatoria rc auto, spetta all’assicuratore nei confronti del proprio assicurato e che consente al primo di recuperare gli importi pagati ai terzi danneggiati nei casi in cui l’assicuratore avrebbe avuto contrattualmente il diritto di rifiutare o di ridurre la propria prestazione, ma non ha potuto farlo dato il regime di inopponibilità delle eccezioni contrattuali al terzo danneggiato sancito, in questo campo, dalla legge.
 
Road show: serie di incontri tra società e investitori istituzionali (oppure agenti, ecc..) che hanno luogo in piazze diverse.
 
RoEV  (Return on embedded value): (embedded value di fine esercizio – embedded value di inizio esercizio +/- movimenti di capitale/dividendi) / embedded value di inizio esercizio.
 
RoEV normalizzato: ritorno sull'embedded value al netto degli effetti degli investimenti e delle modifiche fiscali.
 
Sinistro: evento dannoso assicurato dal contratto.
 
Società captive: impresa che offre i propri prodotti/servizi alle aziende appartenenti al proprio gruppo.
 
Somma assicurata: importo nei limiti del quale l’assicuratore si impegna a fornire la propria prestazione. Nelle assicurazioni di cose, la somma assicurata corrisponde di regola al valore dei beni assicurati (valore assicurabile). Nelle assicurazioni del patrimonio o assicurazioni di spese, è l’importo pattuito che indica la massima esposizione debitoria dell’assicuratore (massimale). Nelle assicurazioni sulla vita, è il capitale dovuto al beneficiario in alternativa all’erogazione di una rendita.
 
Stakeholder: individui e gruppi che possono influenzare il successo dell’azienda, o che hanno un interesse nelle decisioni dell’azienda stessa: azionisti, dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni pubbliche, concorrenti, comunità locali, gruppi di pressione, mezzi di comunicazione di massa, ecc...
 
Stock option: contratti di opzione di acquisto di azioni della società, emesse con aumenti di capitale dedicati, che concedono il diritto di acquistare entro un tempo prestabilito e a un prezzo prefissato, le azioni stesse. Vengono utilizzati quale forma di remunerazione integrativa, incentivante e fidelizzante per singoli dipendenti, per particolari categorie o per la totalità dei dipendenti.
 
Subagente: Professionista che, con l’onere di gestione a proprio rischio e spese, dedica abitualmente e prevalentemente la sua attività professionale all’incarico, affidatogli da un agente, di promuovere la conclusione di contratti di assicurazione e non esercita altra attività imprenditoriale o lavorativa, subordinata od autonoma.
 
Sviluppo sostenibile: è “lo sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità per le generazioni future di soddisfare le proprie necessità” (dal Rapporto Brundtland, World commission for Economic Development, 1987).