Raccolta premi

 

52_a_0.png

 

I premi complessivi si sono attestati a € 69.613 milioni, evidenziando una crescita del 3,2% a termini omogenei rispetto al 31 dicembre 2011 grazie allo sviluppo osservato sia nel segmento vita che danni. I volumi del 2011 sono comprensivi dei premi raccolti dal Gruppo Migdal, la cui vendita è stata perfezionata a fine ottobre del 2012; senza tali volumi la raccolta premi 2011 sarebbe pari a € 67.368 milioni.

I premi del segmento vita, pari a € 46.810 milioni, registrano un andamento positivo (+3,1% a termini omogenei), in forte crescita rispetto all’andamento osservato ai nove mesi (+0,4%): si conferma infatti lo sviluppo dei premi annui cui si aggiunge la ripresa della produzione a premio unico osservata nell’ultimo trimestre dell’anno. Con riferimento alle linee di business, registrano un buon andamento le polizze risparmio (+5,8% a termini omogenei) e quelle puro rischio e malattia (+3,2% a termini omogenei), che più che compensano il calo dei contratti linked (−6,7% a termini omogenei), la cui raccolta risulta ancora condizionata dalla volatilità dei mercati finanziari.

Prosegue la crescita osservata nel corso dell’anno dei premi del segmento danni, pari a € 22.803 milioni. L’incremento del 3,3% a termini omogenei deriva dallo sviluppo del comparto Auto (+1,4% a termini omogenei) e in misura più marcata da quello Non Auto (+4,6% a termini omogenei) per effetto della crescita di tutte le linee di business.

AllegatoDimensione
Revenue development by segment68.47 KB
FY12 Life premiums by country and business line69.56 KB
FY12 P&C premiums by country and business line70.08 KB